Feste popolari

Il pennone a ‘mmare di Pozzuoli

  • Partecipanti min 4, max 4
  • Investimento 45,00 euro
    (Bambini GRATIS)
  • Durata 05:00 h.
  • Giorni Martedì
  • Orario 16:00 - 21:00
  • Location Pozzuoli
Descrizione dell'esperienza "Il pennone a ‘mmare di Pozzuoli"

Il pennone a ‘mmare di Pozzuoli

 

Il Pennone a Mare – Palo di Sapone, detto ‘U Penn(e)one o ‘U Pal ‘i Sapo(u)ne, è una festa popolare legata alla devozione dei pescatori puteolani per la Madonna Assunta, protettrice della gente di mare. Il 15 agosto, dalle ore 16, nella parte di porto, i pescatori puteolani gareggiano nella tradizionale sfida all’ultima bandierina. Su di un palo in legno di 15 metri, insaponato con grasso animale, sospeso sul mare e posto a 45⁰ rispetto alla banchina, sono posizionate tre bandierine, corrispondenti ai primi tre gradini del podio. Alla gara partecipano di solito circa 15 atleti . per la maggior parte appartenenti a famiglie di pescatori , ormai ” specializzati ” in questa disciplina che in fila partono dalla chiesa per dirigersi al molo .Esortati dal pubblico che occupa la banchina e il mare antistante. Vincono coloro che, camminando sullo scivoloso palo, riescono a strappare una delle bandierine prima di cadere in mare. Partecipa alla festa come un vero puteolano e al termine della gara, ti recherai , nella chiesetta dell’Assunta a Mare per la messa e la processione che si snoda per la vie del centro storico e poi sarai spettatore dello spettaccolo dei fuochi d'artificio. Per l'intera esperienza sarai accompagnato da Elvira, guida professionista di Pozzuoli.

Tradizione

E’ probabile che questa gara , derivi dal lavoro dei marinai imbarcati sui  vascelli dell’ epoca , a quando gli stessi dovevano camminare sul lungo pennone di prua , inclinato . per fissare le vele .

Un lavoro che trasportato sulla terraferma  è diventata una gara .Ma , con una difficoltà . visto che il pennone fissato dal molo è fermo , a differenza di quello  del vascello in mare , questo viene completamente ricoperto di grasso e di sapone .

Immaginate la difficoltà nel camminare sul lungo palo di legno obliquo per arrivare in cima dove sono poste le tre bandierine .

Alcuni atleti nel cadere in mare . sempre in modo buffo, si immergono fino al fondo sabbioso per prendere una manciata di sabbia ..che verrà poi buttata sul palo  per renderlo meno viscido.

La gara di solito dura un paio d ‘ore . ma , ha un limite e deve rigorosamente terminare per un orario consono all’ uscita della processione dalla chiesetta. anche senza vincitori .

Naturalmente il vincitore in assoluto è solo colui che riesce a strappare l ‘ ultima bandierina dalla cima

Nel momento in cui  l ‘ ultima bandierina viene  presa ,, tutti si tuffano in acqua ..dal molo , dalle barche che ormeggiavano antistanti . e salutati dalle sirene dei traghetti .

La sera si svolge la premiazione , durante la serata musicale che di conclude con  i fuochi artificiali.

 


Programma e altre info
Lingue parlate dal Local: English, French, Italian
Adesione al protocollo 'Accoglienza Sicura' definito nel documento di valutazione dei rischi dal D.Lgs. 2008/81 e s.m.i., al fine di mitigare il rischio di trasmissione del contagio da Covid-19 all'interno di location, strutture turistico-ricettive, ambienti al chiuso e all'aperto, con l'obiettivo di tutelare la salute e la sicurezza di ospiti, clienti, collaboratori, partner.